L’edera appiccicosa

Nel Bosco dei Millefiori
Vivono piante dai mille colori
Fiori Rossi, verde o arancione
E Alberi dal robusto tronco marrone
Ma tra tutte c’è una pianta speciale
Capace di una magia senza eguale:
Se per caso ci passi attraverso
Subito ti senti perso
Tra i suoi rami resti appiccicato
Più ti muovi più resti avviluppato
In un groviglio di rami e foglie
Che difficilmente si scioglie.
È proprio una pianta funesta
Quella che vive nella magica foresta
Ed è chiamata Edera appiccicosa
Perché si appiccica a qualsiasi cosa
Si venga a trovare tra i suoi rami incantati
Siano essi sassi o insetti malcapitati!
Solo Fiorenzo può darti una mano
Perché in un tempo non molto lontano
Tra i suoi rami si è trovato appiccicato
E solo con l’astuzia si è liberato!
Non ci credi? Aspetta e vedrai
Una straordinaria avventura presto leggerai!

(Monica)

 

Aspettando Fiorenzo...

Informazioni su dilloconunarima

Sono Monica, 37 anni, fiorentina, fiera ed innamorata della città del giglio. Amo tutto ciò che è fantasia e creatività. Adoro Walt Disney, Tolkien, Pollman e (come non farlo) Rowling. Ma sopra ogni cosa scrivo, scrivo filastrocche in rima, e lo faccio con così tanto amore che mi sono chiesta: "perché non scrivere un intero libro in rima?". Per il momento lascio il mio sogno nel cassetto, ma cercherò di rallegrarvi con i miei pensieri in rima quotidiani. Ben presto Vi farò conoscere Fiorenzo. Vi piacerà. Ne sono certa. ;)

Precedente Il panda Successivo Buongiorno

3 commenti su “L’edera appiccicosa

  1. Sergio il said:

    Buongiorno Monica e buon lavoro.
    Sono curioso di leggere l’avventura di Fiorenzo, che si è liberato dall’edera appiccicosa.
    Intanto ti scrivo che anche questa filastrocca sarà piacevole da leggere ai bimbi.
    A presto

  2. Albert il said:

    Vengo qui, a quest’ora, come se volessi dirlo alla luna.
    Anche io mi sono liberato dai lacci dell’edera appiccicosa e, tutt’ora, mi capita di ritrovarmi in mezzo.
    Non uso astuzia ma pazienza infinita, in un lungo e tenace gioco di scacchi.
    Per questo sono curioso di sapere come ha fatto Fiorenzo.
    Buona notte e tanrti sogni.

I commenti sono chiusi.