Il leone, il lupo e la volpe

Un leone vecchio e ammalato
Nella sua tana giaceva stremato.
Tutti gli animali andarono a visitarlo
E per un ultima volta salutarlo,
Tutti tranne la volpe astuta
Che alla tana del Re non era venuta.
Sembrò al lupo quella una buona occasione
Per rovinar della volpe la reputazione,
E così al leone iniziò a parlare
Cercando la volpe di accusare:
“Mi dispiace mio caro Re
Ma a lei non importa niente di te”
ahimè il lupo non immaginava
Che la volpe fosse arrivata e l’ascoltava!
Vedendola arrivare il leone
Si avventò su di lei per mangiarla in un boccone,
Ma quella poiché vendicarsi vuole
proferisce queste parole:
“Oh re tutto il mondo ho girato
Finché un rimedio non ho trovato
Se tu vorrai guarire
Della pelle del lupo ti dovrai vestire”
Così il lupo che male parlò
Un brutta fine incontrò,
Insegnando che a niente vale
Degli altri parlar male
Per fare una bella figura
Bisogna solo mostrare la propria bravura!

(Monica)

Favole in rima

Informazioni su dilloconunarima

Sono Monica, 37 anni, fiorentina, fiera ed innamorata della città del giglio. Amo tutto ciò che è fantasia e creatività. Adoro Walt Disney, Tolkien, Pollman e (come non farlo) Rowling. Ma sopra ogni cosa scrivo, scrivo filastrocche in rima, e lo faccio con così tanto amore che mi sono chiesta: "perché non scrivere un intero libro in rima?". Per il momento lascio il mio sogno nel cassetto, ma cercherò di rallegrarvi con i miei pensieri in rima quotidiani. Ben presto Vi farò conoscere Fiorenzo. Vi piacerà. Ne sono certa. ;)

Precedente Buongiorno Successivo 8 Dicembre

3 commenti su “Il leone, il lupo e la volpe

  1. Sergio il said:

    Ciao , buona giornata cara Monica.
    Ecco un’altra fiaba che non ho mai sentito da fanciullo.
    La morale è buona.
    1) mai parlare male degli altri.
    2) è possibile che qualcuno senta e riferisca
    (Il mondo è piccolo)
    3) pensare a fare bene senza guardare ciò che fa la gente (un giorno dovremo rendere conto delle nostre azioni, non di quelle altrui).
    4) dotarsi di autocritica allo scopo di migliorarsi

    Un abbraccio cara Monica, sei sempre una buona insegnante.

    A presto, tante belle cose (^___^)
    Sorrisone

  2. Marta il said:

    ciaoooooOO dolce Monica, amica mia
    Si, chi la fa l’aspetti, è un bel proverbio ed il lupo ha parlato troppo presto pure di mettere in cattiva luce la volpe. E’ stato sciocco perché è impossibile mettere in difficoltà una volpe.
    Una fantastica, favolosa, bellissima favola che, questo pomeriggio, racconterò subito ai bimbi
    Un caloroso saluto, con tanta simpatia ed affetto

    Una Lieta giornata Monica

I commenti sono chiusi.