Giacinto

Racconta il mito antico
La storia di un grande amico
Di Apollo dio del sole
Che star con lui sempre vuole.
Giacinto era il giovane chiamato
Bello da togliere il fiato
I due erano inseparabili
Insieme trascorrevano momenti indimenticabili
Un giorno Apollo propose a Giacinto
Di fare un gioco in cui avrebbe vinto:
Esattamente il lancio del disco
“Più lontano di sicuro io colpisco”
Disse il dio pieno di sé
Ma zefiro lo senti ahimè
Ed Essendo il dio del vento
Decise di procurargli grande tormento
Invidioso di quella amicizia vera
Tanto rara quanto sincera!
Iniziò quindi a soffiare
E il disco di Apollo fece deviare
Così che Giacinto fu colpito
E cade a terra tramortito.
Apollo non poteva darsi pace,
Perduto l’amico che più gli piace
Decise così di trasformarlo in un fiore:
Rosso come il sangue è il suo colore
E giacinto è da tutti detto
Come di Apollo l’amico prediletto,
Simbolo del gioco, del divertimento
E di un sincero affettuoso sentimento.

( Monica)

Miti in rima

Informazioni su dilloconunarima

Sono Monica, 37 anni, fiorentina, fiera ed innamorata della città del giglio. Amo tutto ciò che è fantasia e creatività. Adoro Walt Disney, Tolkien, Pollman e (come non farlo) Rowling. Ma sopra ogni cosa scrivo, scrivo filastrocche in rima, e lo faccio con così tanto amore che mi sono chiesta: "perché non scrivere un intero libro in rima?". Per il momento lascio il mio sogno nel cassetto, ma cercherò di rallegrarvi con i miei pensieri in rima quotidiani. Ben presto Vi farò conoscere Fiorenzo. Vi piacerà. Ne sono certa. ;)

Precedente Il coccodrillo Successivo Buongiorno

2 commenti su “Giacinto

  1. Marta il said:

    Ho fatto tardi
    Domani commenterò questa favola favolosissima
    Un abbraccio Momo
    Dolce riposo
    A domanj Monica

  2. Sergio il said:

    Molto bella la fiaba di Giacinto
    Veramente piacevole ed a buon insegnare.
    Un caro saluto amabile Monica

I commenti sono chiusi.